OLIO GIOVANNI

Extravergine d’Oliva

L’avventura  mia e di mia moglie Silvana (due veneti con una vena di follia) nasce nella primavera del 2013 quando, dopo aver conosciuto e frequentato assiduamente la Puglia per oltre un decennio, abbiamo scommesso e investito su questa terra meravigliosa  e in particolare sull’ulivo, uno dei monumenti più maestosi che la natura ha creato.

L’idea iniziale era quella di acquisire un piccolo uliveto che potesse provvedere alla produzione d’olio extra vergine di ottima qualità destinato all’uso familiare.

Tanto doveva essere familiare e personale la cosa che abbiamo etichettato le prime e poche bottiglie d’olio chiamandolo “GIOVANNI” in memoria di mio padre.

Quanto descritto è solo l’inizio perché la follia prende forma tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 quando nel giro di pochissimo tempo ci siamo resi conto che questa attività agricola per essere ben gestita implicava l’acquisizione di tutta una seria di attrezzature necessarie  per la corretta e idonea coltivazione e così, un po’ per sfruttare al massimo la dotazione comperata e un po’ trascinati dall’entusiasmo, abbiamo ingrandito notevolmente la nostra proprietà.

LE OLIVE

L’Olio

Le nostre olive raccolte tra la fine del mese di ottobre e il mese di novembre vengono conferite allo storico frantoio di Serranova  dell’ex riforma agraria dove nel giro di poche ore vengono molite mediante procedure meccaniche con impianti di ultima generazione.

L’estrazione dell’olio extra vergine avviene a freddo per poter esaltare al massimo la qualità del prodotto.

L’olio viene stoccato in silos di acciaio inox e viene lasciato decantare per un breve periodo e quindi senza alcun filtraggio per lasciare inalterate le proprietà organolettiche e qualitative del prodotto, si  procede al confezionamento  e da questo momento l’olio è pronto per essere portato in tavola ed essere degustato

I TERRENI

Oggi i nostri uliveti si estendono nei comuni di Carovigno e Brindisi per una superficie totale che supera i 60 ettari.

Nella nostra proprietà ci sono attualmente circa 100 piante di ulivi monumentali, 1500 circa alberi secolari e questi sono esclusivamente cultivar tipiche locali di Ogliarola Salentina e Cellina di Nardò, mentre altre 3000 piante circa sono relativamente giovani tra i 20 e i 30 anni e qui le varietà sono: Leccino, Cima di Melfi, Frantoiana, Coratina e Picholine, qualità queste che ben si sono insediate nella zona.

NEL CUORE DELLA PUGLIA

Carovigno (BR)

LA STORIA

Da Treviso alla Puglia

LA NOSTRA STORIA

Da Treviso alla Puglia

L’avventura  mia e di mia moglie Silvana (due veneti con una vena di follia) nasce nella primavera del 2013 quando, dopo aver conosciuto e frequentato assiduamente la Puglia per oltre un decennio, abbiamo scommesso e investito su questa terra meravigliosa  e in particolare sull’ulivo, uno dei monumenti più maestosi che la natura ha creato.

L’idea iniziale era quella di acquisire un piccolo uliveto che potesse provvedere alla produzione d’olio extra vergine di ottima qualità destinato all’uso familiare.

Tanto doveva essere familiare e personale la cosa che abbiamo etichettato le prime e poche bottiglie d’olio chiamandolo “GIOVANNI” in memoria di mio padre.

Quanto descritto è solo l’inizio perché la follia prende forma tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 quando nel giro di pochissimo tempo ci siamo resi conto che questa attività agricola per essere ben gestita implicava l’acquisizione di tutta una serie di attrezzature necessarie  per la corretta e idonea coltivazione e così, un po’ per sfruttare al massimo la dotazione comperata e un po’ trascinati dall’entusiasmo, abbiamo ingrandito notevolmente la nostra proprietà.

Tutto questo però non ha assolutamente modificato il nostro proposito iniziale: ottenere dai nostri ulivi un olio extra vergine di qualità elevata dove ci mettiamo la nostra faccia a garanzia.

Oggi i nostri uliveti si estendono nei comuni di Carovigno e Brindisi per una superficie totale che supera i 60 ettari.

Nella nostra proprietà ci sono attualmente circa 100 piante di ulivi monumentali, 1500 circa alberi secolari e questi sono esclusivamente cultivar tipiche locali di Ogliarola Salentina e Cellina di Nardò, mentre altre 3000 piante circa sono relativamente giovani tra i 20 e i 30 anni  e qui le varietà sono: Leccino, Cima di Melfi, Frantoiana, Coratina e Picholine, qualità queste che ben  si sono insediate nella zona.

Per rendere possibile tale impresa determinante è stata la caparbietà e la convinzione, in quanto non si è trattato di un’operazione unica, ma l’azienda che oggi conta più di 60 ettari è il frutto della paziente unione di più di 35 piccoli e piccolissimi fondi acquisiti con più di 35 racconti imbevuti di storia vera vissuta nel territorio da padri e nonni dei venditori.

Ognuno di questi fondi ha per noi rappresentato un’emozione nuova e allo stesso tempo diversa.

Questi piccoli terreni citati furono in passato porzioni di feudi appartenenti alle famiglie di Principi che dominarono il territorio e agli inizi degli anni 50 con la riforma agraria furono messi in atto degli espropri da parte dello Stato Italiano e le terre furono assegnate ai contadini.

Un manifesto del comune, affisso per le strade di S. Vito nell’ottobre del 1952, così recitava:

Domenica prossima 19 corrente avrà luogo in questo comune la cerimonia di consegna dei terreni già scorporati nei rispettivi territori ed assegnati ai contadini dei comuni di Carovigno e S. Vito.

Nella stessa giornata avrà luogo la posa della prima pietra del villaggio di Serranova, ove sorgeranno confortevoli case per le laboriose famiglie contadine”.

In alcuni di questi fondi citati ancor oggi sono presenti alcuni vecchi trulli dove appunto le famiglie contadine vivevano e lavoravano i terreni.

Oggi tutti i nostri appezzamenti sono ubicati nelle zone di produzione previste dai disciplinari DOP Collina di Brindisi e DOP Terra d’Otranto e alcuni di questi uliveti si trovano nelle vicinanze dell’oasi naturale internazionale di Torre Guaceto  leggermente in collina con una vista mare mozzafiato.

Le nostre olive raccolte tra la fine del mese di ottobre e il mese di novembre vengono conferite allo storico frantoio di Serranova  dell’ex riforma agraria dove nel giro di poche ore vengono molite mediante procedure meccaniche con impianti di ultima generazione.

L’estrazione dell’olio extra vergine avviene a freddo per poter esaltare al massimo la qualità del prodotto.

L’olio viene a questo punto stoccato in silos di acciaio inox e viene lasciato decantare per un breve periodo e quindi senza alcun filtraggio per lasciare inalterate le proprietà organolettiche e qualitative del prodotto, si  procede al confezionamento  e da questo momento l’olio è pronto per essere portato in tavola ed essere degustato.

Siamo costantemente ed assiduamente presenti in campagna personalmente per pianificare, controllare e verificare l’avanzamento di tutti i lavori necessari nelle varie fasi: dalla potatura, alle arature dei terreni, alla preparazione delle aie, alla raccolta, alla molitura delle olive e da ultimo al confezionamento del nostro olio “GIOVANNI”.

Questa è una storia lunga 1000 km che nasce in Veneto e si materializza in Puglia e quest’olio è il connubio tra due cuori lontani che battono all’unisono.

Silvana e Maurizio

LA GALLERY

I nostri terreni e la produzione dell’Olio.

VIDEO